Otranto

Una tra le più importanti mete turistiche del Salento è Otranto, crocevia di culture, situato lungo la costa orientale della penisola salentina. Dal punto di vista geografico rappresenta il punto più ad oriente d´Italia. È anche denominata la “porta d´oriente” considerando la vicinanza con le coste albanesi. Il Canale d´ Otranto è il tratto più vicino per raggiungere l´Albania; Le coste albanesi distano infatti una ottantina di chilometri.

Cittadina dalla stradine in pietra bianca, con una elegante architettura tra cui spicca il Castello aragonese e la cattedrale costruita nel XI secolo d.c. che rappresentano le costruzioni più importanti sia per la loro storia che per la loro bellezza.

La città di Otranto essendo stata dominata in passato dai Bizantini, ora è possibile ammirare diverse Cripte, luogo di celebrazioni e riti greci.


Otranto è meta di moltissimi turisti attratti sia per la stessa storia di Otranto ma anche dal bellissimo mare che la costeggia. Lunghissime spiaggie bianche e con mare cristallino nella zona degli alimini e coste rocciose nella parte sud di Otranto. Moltissime sono le strutture turistiche in grado di accogliere sia il turista con esigenze molto raffinate e sia il turista disposto a spendere importi limitati.

Vista su Otranto

Tra gli eventi da non perdere, primo su tutti è la Festa dei Beati Martiri di Otranto festeggiata il 13 e il 14 agosto con processione e trasporto delle stesse reliquie. Le strade sono addobbate con luminarie e si possono degustare diversi prodotti tipici presenti sulle tante bancarelle presenti. A tarda sera è da non perdere il suggestivo spettacolo dei fuochi pirotecnici che illuminano il cielo ed il mare con spettacolari scenografie.
Nel mese di Maggio viene festeggiato San Francesco da Paola. “Otranto, cittá infelice, di quanti cadaveri vedo ricoperte le tue vie, di sangue cristiano ti vedo inondata” è l´appello che San Francesco di Paterno lanciò al re Alfonso d´Aragona per informalo sugli eventi che stavano accandendo ad Otranto. Appello purtroppo rimasto solo tale. A segno di riconoscenza Otranto ne ricorda l´evento.
A fine giugno per inaugurare la stagione estiva si svolge “La notte rosa”. L´evento consiste in delle manifestazioni di mostre, musica, letteratura dedicate al mondo femminile.
La prima domenica di settembre ad Otranto si festeggia la Madonna dell´Altomare con la caratteristica processione in acqua dove la Madonna viene trasportata da una grande imbarcazione di pesca con al seguito tante altre barche di pescatori e diportisti. La processione parte dal “Fascio” fino a raggiungere il porto. Anche qui nella serata si assiste a spettacolari fuochi d´artificio.
Da un po´ di anni, il primo giorno dell´anno viene atteso con una manifestazione ormai ben conosciuta “Alba dei Popoli”. È una manifestazione canora con la partecipazione di noti artisti dello spettacolo che di anno in anno allietano le ultime ore del 31 dicembre in attesa della prima alba in Italia.
Non poteva mancare ad Otranto il “Jazz Festival”. Nel Fossato del Castello Aragonese, ormai da diversi anni, nel mese di luglio si può assistere a questa manifestazione che non è solo un evento musicale ma anche incontro di culture e razze di ogni genere.

In primavera, altro evento molto suggestivo è caratterizzato dalle “Giornate medievali di Otranto”, dove personaggi di ogni ceto sociale fanno rivivere momenti e storia della vita medievale. L’evento è realizzato in uno splendido scenario quale il Fossato del Castello Aragonese.

Alberto

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *